Sono trascorsi ormai molti anni da quando ho lasciato la mia terra natale. Io sono nata e cresciuta in Angola (Africa) e lì ho trascorso 19 anni della mia vita.

Ho bellissimi ricordi di una terra che amo ancora e per la quale provo spesso “saudades” (nostalgia).

Nel corso degli anni, dopo il mio rientro in Europa, mi capitava spesso di chiudere gli occhi e di rivedere la mia terra, sentire i suoi profumi, ricordare le sue tradizioni, i suoi misteri e di rivedermi in alcuni episodi della mia vita di bambina e adolescente. Mi mancava molto il mio vissuto in Angola…

Tuttavia, gli anni passano e impariamo per necessità o scelta ad adattarci e ad amare nuovi visi e nuove terre senza mai dimenticare le nostre radici.

Ho avuto la fortuna di condividere bei momenti della mia infanzia con i cani, animali che amo in modo particolare. Ciononostante i ricordi più cari e preziosi sono legati a una macaca di nome “Chica” che mio padre ci aveva regalato.

La nostra casa si affacciava su un giardino piuttosto ampio con diversi alberi e Chica amava arrampicarsi sugli alberi anche per raggiungere la sua casetta in alto. Scappava, delle volte, dai vicini, quando riusciva a liberarsi, per prendere cibo o spaventava le donne africane che passavano da lì con cesti sulla testa o anfore pieni di acqua.

Era davvero straordinaria: simpatica, brillante nei suoi giochi, birichina, insomma una compagna di giochi e di avventure per me e mio fratello.

Poi un giorno mio padre decise di riportarla nel suo habitat naturale. Erano trascorsi appena alcuni mesi ma aveva capito che la gestione della scimmiettina richiedeva quotidianamente attenzioni e cure.

Ho cercato di trasmettere a mia figlia l’amore per la natura e per gli animali e ora lei, che è molto sensibile a queste tematiche, fa altrettanto con la sua piccola bambina.

19638411_s
Fa bene crescere con gli animali

Gli studiosi affermano che crescere con gli animali “fa bene”. Ci sono degli studi che avvalorano questo pensiero e tra i benefici ci sono quelli della responsabilizzazione e della socializzazione. Ugualmente emozioni positive, tranquillità, fiducia e autostima.

L’interazione dei bambini con gli animali permette ai bambini di migliorare le capacità di osservazione, accresce l’empatia e insegna perfino a capire meglio le intenzioni e le emozioni degli animali.

Gli animali sono in grado di offrire tanto affetto sia agli adulti che ai bambini, ma comprare o adottare un animali dovrebbe essere una scelta consapevole e condivisa con i figli.

Gli animali non sono giocattoli, non si maltrattano e non si abbandonano; gli animali sono parte integrante della famiglia e vanno custoditi e curati con senso di responsabilità e amore.

I bambini che crescono con un animale domestico, saranno adolescenti e adulti più rispettosi verso la natura, l’ambiente e gli altri esseri viventi. Saranno adulti responsabili capaci di creare sane relazioni.

L’adozione a distanza rappresenta in molti casi (mancanza di tempo o altro) una scelta in cui si può coinvolgere i bambini, perché si può fare visita all’animale adottato (canile, gattile, oasi, fattoria), portarlo a passeggio, giocarci, dargli del cibo, coccolarlo, ecc.

Inoltre a misura che i bambini crescono si può coinvolgerli in quest’iniziativa insegnando loro ad offrire una piccola somma per il sostentamento dell’animale adottato o a scrivere una lettera da pubblicare sulla pagina facebook dell’associazione a cui appartiene l’animale.

Sarebbe anche possibile – un’ottima idea! – coinvolgere le maestre e gli altri bambini e avviare un’adozione di gruppo con tanto di certificato e foto dell’animale adottato.

I bambini a misura che crescono, lo sappiamo, vivono molto “in rete” e con i dovuti controlli si potrebbe insegnare loro a visitare la pagina dell’adozione e a interagire: chiedere notizie, fotografie, o altro e nel contempo insegnare l’uso moderato e utile dei social.

Alcune associazione pubblicano anche una rivista con articoli adatti ai più giovani; altre propongono edizioni speciali, ad esempio per il Natale, con filastrocche e racconti e tanti disegni da colorare.

Gli animali adottati a distanza hanno un passato di violenza e sfruttamento e tramite l’aiuto dell’adozione si può garantire un presente e un futuro adeguati.

Ecco perché tramite il coinvolgimento dei bambini possiamo regalare loro un’esperienza irripetibile, insegnando nel contempo la solidarietà e la partecipazione in prima persona.

Insomma l’obiettivo sarebbe di educare i nostri figli al rispetto della natura e degli animali, insegnando loro a partecipare e a responsabilizzarsi.

Educare è formare per la vita e molto dipende da noi, genitori.

A tutti i genitori il privilegio di insegnare, condividendo, partecipando e divertendosi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...